Steriline Asia porta a CPHI & PMEC India le sue applicazioni per la lavorazione asettica

La nuova edizione del CPHI & PMEC India, fiera per eccellenza dove i professionisti dell’industria farmaceutica nazionali e internazionali si incontrano per concludere affari, interagire e definire il futuro del settore non solo in India mal nel Sud-Est asiatico in generale, si aprirà presto a Delhi. Steriline Asia parteciperà per la prima volta, accogliendo i visitatori allo stand 10.D23 dal 28 al 30 novembre.

Il settore farmaceutico rappresenta una grande opportunità per tutti gli stakeholder della catena di fornitura: il mercato indiano cresce a un tasso annuo del 15%, due volte il tasso di crescita del mercato globale. Per trarre il massimo da questa opportunità, Steriline Asia, nata lo scorso giugno dall’unione di Steriline e INCOME, ha al timone Chiranjeevi Kondapaka in qualità di Amministratore Delegato e può contare sul supporto, come Business Mentor, del fondatore di INCOME, Vishesh Parekh. “Il team proveniente da Income è molto affiatato e beneficia di forti conoscenze e competenze”, afferma Chiranjeevi Kondapaka. “Entrando a far parte di Steriline, lo stesso verrà presto potenziato grazie a strumenti innovativi e migliori processi , per garantire risposte ancora più rapide. Ci espanderemo poi assumendo un maggior numero di professionisti, con l’obiettivo di continuare a fornire l’eccellente supporto completo che il team ha offerto al mercato nazionale per oltre trent’anni”.

Oltre 100 linee di riempimento installate solo in India, comprensive di più di 800 macchine, testimoniano il profondo apprezzamento del settore per la tecnologia Steriline ed il servizio INCOME, agente dell’azienda italiana fino all’unione dello scorso Giugno, combinazione che nel giro di pochi decenni ha trasformato l’India nel più grande e più importante mercato per l’azienda italiana.

Steriline

Chiranjeevi Kondapaka

Steriline sviluppa, produce e fornisce una gamma completa di soluzioni, comprese applicazioni meccaniche e robotiche per la lavorazione asettica. Queste apparecchiature sono compatibili con flaconi, fiale, carpule e siringhe e possono trattare prodotti tossici o non tossici sia in forma liquida che in polvere. “Le tecnologie meccaniche e robotiche sono complementari”, afferma Filippo Parini, Responsabile Area Vendite di Steriline. “Le ultime si rivolgono a tutte le problematiche, quali flessibilità, cambi di formato ridotti, riduzione al minimo delle perdite di prodotto, che sono collegate alla produzione di lotti di piccole dimensioni. Le prime sono indicate invece quando sono richieste velocità più elevate e produzione di lotti più grandi. Steriline, con il suo portfolio prodotti completo, è in grado di soddisfare tutte le richieste del mercato indiano in termini di soluzioni di riempimento, spaziando dalla medicina personalizzata alla produzione di farmaci generici. Grazie alla nuovissima filiale in India, Steriline è ora sicuramente più efficiente, incisiva e vicina ai clienti e ai partner locali di quanto non sia mai stata”.

Il settore farmaceutico indiano è attualmente al culmine di un processo di trasformazione e Steriline Asia si impegna a continuare a essere in prima linea, offrendo soluzioni con un buon rapporto qualità-prezzo, appositamente studiate per il mercato locale.

“Questo ci permetterà di essere più reattivi rispetto alle esigenze in continua evoluzione dei nostri clienti”, conclude Chiranjeevi Kondapaka.

altri articoli

Asco pompe

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ULTIMO NUMERO

ULTIME NOTIZIE

NAVIGA PER CATEGORIA