Endress+Hauser ha scritto il prossimo capitolo della sua storia di successo. L’azienda specializzata in tecnologie di misura e automazione ha festeggiato il suo 70° compleanno nel 2023, con celebrazioni in tutto il mondo. Ha anche preparato la strada per un cambio al timone. E per siglare il tutto, il Gruppo ha registrato ottimi risultati in termini di ordini in entrata, vendite, profitti e occupazione. Endress+Hauser è cautamente ottimista per il 2024, ha dichiarato l’azienda alla conferenza stampa annuale di Reinach, in Svizzera.

L’Amministratore Delegato Dr Peter Selders ha assunto la carica di CEO del Gruppo all’inizio di quest’anno, dopo aver ricoperto il ruolo di Amministratore Delegato del centro di competenza per la tecnologia di misura di livello e pressione. Il suo predecessore, Matthias Altendorf, è ora presidente del Supervisory Board. “Il nostro obiettivo comune è quello di posizionare bene Endress+Hauser per le generazioni future”, ha dichiarato Altendorf.

Selders ha confermato che promuoverà l’ulteriore sviluppo dell’azienda familiare “con pensieri e azioni a lungo termine”.

Endress+Hauser ha iniziato il 2023 con un volume record di ordini in ingresso. Anche se lo slancio economico ha subito un sensibile rallentamento nella seconda metà dell’anno, l’azienda ha ottenuto risultati migliori del previsto. “La nostra crescita organica è stata così forte che sia gli effetti valutari negativi che la perdita dell’attività in Russia non ci hanno rallentato eccessivamente”, ha dichiarato Altendorf.

Endress + Hauser Selders

Peter Selders è il nuovo CEO del Gruppo Endress+Hauser dall’inizio del 2024.

Crescita in tutte le regioni e in tutti i settori

Nel 2023 il fatturato netto del Gruppo è aumentato dell’11,0%, raggiungendo i 3,719 miliardi di euro. “Gli effetti dei tassi di cambio ci sono costati il 3,9% della crescita”, ha spiegato il Direttore Finanziario Dr Luc Schultheiss. Tutti i settori e le regioni hanno contribuito alla performance positiva dell’anno. La crescita in Europa e nelle Americhe è stata superiore alla media; l’impulso maggiore è arrivato dal Medio Oriente; gli Stati Uniti hanno superato la Cina come mercato di maggior vendita del Gruppo, mentre la Germania è arrivata terza.

Tutti i settori principali hanno registrato una buona crescita, mentre solo il settore chimico in Europa ha avuto un andamento debole a causa dei prezzi elevati dell’energia. Endress+Hauser ha spedito oltre 2,9 milioni di sensori e sistemi in tutto il mondo nel 2023. Mentre il business legato ai processi ha registrato una buona performance, il settore del laboratorio ha continuato il suo declino a causa del calo dell’aumento della domanda legato alla pandemia. Anche il settore dei sensori del Gruppo, che comprende settori ciclici come la building technology, ha subito un calo.

Migliora la redditività

Poiché i costi dei materiali e del personale sono aumentati a un ritmo inferiore rispetto alle vendite, l’utile operativo del Gruppo è cresciuto del 20,3% a 573,0 milioni di euro. Il rendimento delle vendite (ROS) è salito di 0,6 punti al 14,4% nonostante l’aumento dei costi per interessi e coperture valutarie. L’utile netto è migliorato del 14,5% a 408,7 milioni di euro a fronte di un leggero aumento dell’aliquota fiscale.

Per la prima volta, i dati finanziari di Endress+Hauser escludono l’influenza delle risorse finanziarie strategiche dell’azienda familiare. In precedenza, questo effetto aveva più volte alterato il risultato finanziario, a seconda dell’andamento dei mercati dei capitali. “Ora ci concentriamo esclusivamente sulla performance delle nostre attività operative”, ha spiegato Schultheiss. Questo cambiamento si è tradotto, tra l’altro, in una riduzione della quota di capitale proprio (2023: 55,1%).

Endress+Hauser Flow Reinach F6 Production

Endress+Hauser ha consegnato oltre 2,9 milioni di sensori e sistemi in tutto il mondo nel 2023.

Investimenti e innovazioni

Nel 2023 il Gruppo ha investito 260,6 milioni di euro in edifici e macchinari, con un aumento dell’8,4%. Negli ultimi cinque anni il Gruppo ha investito 1,131 miliardi di euro di fondi propri per migliorare le infrastrutture e le reti ad alte prestazioni, e attualmente sono in corso progetti per un valore di 570 milioni di euro. I progetti più importanti riguardano le sedi del Gruppo a Maulburg, in Germania, Suzhou, in Cina, Jena, in Germania, Shanghai, in Cina, Greenwood, nell’Indiana, negli Stati Uniti, e Waldheim, in Germania.

L’innovazione è un fattore chiave di crescita per Endress+Hauser. Il Gruppo ha oltre 1.300 persone direttamente coinvolte nello sviluppo di nuovi prodotti e nel 2023 spenderà 267,6 milioni di euro, pari a circa il 7,2% del fatturato netto, in ricerca e sviluppo, con un aumento del 10,4% rispetto al 2022. Endress+Hauser ha circa 8.900 brevetti e brevetti in corso di registrazione, e 257 richieste di brevetto in tutto il mondo testimoniano la forza innovativa dei suoi dipendenti.

Ruolo chiave nella trasformazione sostenibile del settore

Alla fine del 2023 il Gruppo aveva 16.532 dipendenti, 715 in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La maggior parte dei nuovi posti di lavoro riguardava la produzione. Nel benchmark annuale di sostenibilità EcoVadis, Endress+Hauser ha ottenuto 71 punti su 100, raggiungendo lo status Gold – un piazzamento che colloca il Gruppo tra il primo 5% di tutte le aziende valutate. L’anno scorso l’azienda ha anche aderito all’iniziativa Science Based Targets (SBTi) e si è impegnata a ridurre le proprie emissioni di gas serra a zero entro il 2050.

“Sono i motori della nostra attività”, ha spiegato Selders. “E sono strettamente collegati, perché solo con la digitalizzazione possiamo raggiungere la sostenibilità a costi competitivi”. Le tecnologie di misura e di analisi offrono una grande leva per rendere i processi industriali più sostenibili. Questo è stato dimostrato al 2023 Endress+Hauser Global Forum, dove oltre 800 clienti di tutto il mondo hanno discusso su come trasformare in modo sostenibile l’industria di processo.

Endress+Hauser Production

Partnership strategica ben avviata

In questo contesto va vista anche la futura partnership strategica con il produttore tedesco di sensori SICK nel campo dell’automazione di processo. “Il nostro obiettivo è quello di fornire un supporto ancora più efficace ai nostri clienti su temi chiave come la protezione del clima e dell’ambiente, la transizione energetica e l’economia dell’idrogeno”, ha commentato il CEO. L’obiettivo della partnership è quello di incorporare gli strumenti e gli analizzatori di flusso di gas di SICK nell’offerta di prodotti di Endress+Hauser.

Ciò comporterà l’integrazione dei team di vendita dell’automazione di processo di SICK nei centri di vendita di Endress+Hauser e lo spostamento della produzione della tecnologia di processo di SICK in una joint venture. “Le trattative stanno procedendo bene”, ha aggiunto Selders. Si prevede che l’accordo sarà firmato entro la metà del 2024 e che la partnership sarà operativa all’inizio del 2025.

Ottimismo per il 2024

L’Amministratore Delegato ha espresso un cauto ottimismo per l’anno finanziario in corso, sottolineando che Endress+Hauser ha 70 nuovi prodotti per supportare ancora meglio i clienti. “Gli ordini in ingresso e le vendite nette dei primi tre mesi sono stati migliori del previsto. Tuttavia, questa crescita non è ancora consolidata”, ha dichiarato, spiegando che, dopo anni di tassi a due cifre, l’azienda si aspetta una crescita a una sola cifra per l’anno in corso. Endress+Hauser intende creare 300 nuovi posti di lavoro in tutto il mondo.

altri articoli

Asco pompe

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ULTIMO NUMERO

ULTIME NOTIZIE

NAVIGA PER CATEGORIA